Luca Pietro Nicoletti

SOLIDITA’ DELLA LUCE

Scrivendo nel 2009 del lavoro di Raffaele Cioffi, in occasione della mostra dell’artista a Villa Bagatti Valsecchi, Claudio Olivieri parlava di “sipari”: era una definizione precisa, seguita dalle riflessioni di un pittore sensibile e acuto osservatore della realtà e del lavoro delle generazioni più giovani. Un pittore che parla di un altro pittore conduce inevitabilmente la sua lettura in relazione alla propria ricerca e ai fondamenti di poetica che lo hanno animato, ma in questo caso il dialogo risulta particolarmente felice perché colloca il lavoro di Cioffi dentro una determinata linea di sviluppo della pittura, ma dichiara bene anche la distanza, la specificità di una generazione rispetto a quella da cui virtualmente ha ricevuto il testimone.

Details

Vera Agosti

CROCE DI LUCE E DI EMOZIONE

With the advent of Christ, the History completely changes and together with it mankind and its destiny. The philologist Erich Auerbach (whose work I have briefly analyzed) explains that we could find a new idea of God in the Christian literature, a spirit made man, and – closely related to this – a new idea of man, flesh created as an image of God. Each man is an image of the image of God, namely Christ.

Details

Claudio Olivieri

SIPARIO

E’ come un bagliore che mi accoglie entrando, dopo la penombra di una prima stanza, nello studio di Raffaele. Allora, osservando il grande dipinto, mi chiedo se sia finito, appeso alla parete e come in attesa. Forse manca un segno, una stesura, ma è come se già si svolgesse, annunciandosi in questo riverbero abbagliante che ne è già l’essenza, ciò che darà forza al suo compiersi.

Details

Matteo Galbiati

IL RITMO DELL’INTENSITÀ DEL COLORE

C’è una costante nel lavoro di Raffaele Cioffi che, oltre ad un’insistita ed acclarata volontà di interpretare le possibilità dialettiche ed espressive del colore, rimanendo fedele alla tradizione delle ricerche analitico-astratte incentrate sul puro valore della Pittura, lascia trapelare anche una sensibilità orientata da un preciso senso del ritmo e dell’armonia.

Details

Giovanni Maria Accame

CIOFFI, THE EMOTIONAL SPACE OF PAINTING

Long before being an artistic practice, Raffaele Cioffi deeply conceived and lived painting like a decisive event of his own life.

I’ve been a precocious witness of his passion as he was one of my students in the course of the History of Contemporary Art at Brera. I can perfectly remember his predilection for Rothko and Newman, whose art would leave an evident trace in his younger works. Almost all his paintings till the beginning of 2000 are based on the conviction of going ahead not only with painting but also with its reasons, by showing somehow its sense, its reflections and its reprocessing.

Details

Matteo Galbiati

THE PRINCIPLE OF PAINTING

Artists, as they trust completely the inspiration of their artistic vocation, should never disregard nor betray the sense of their actions and their research and, by showing an affection and a fidelity to their own poetry and their own language – even to the unpredictable variations and tendencies that may come out – they need to connect themselves to their individual thinking and painting. Through the assiduous practice, that goes along with the urgency of communication of their soul, the singular individualism of Art shows a particular feature.

Details

Claudio Baglioni

CONTINUUM…

Ten years ago I wrote a song, as a suite, entitled “Le vie dei colori” (Colours’ roads). The history of a lonesome journey of a man (and of every man) searching for himself, through truth and beauty. I found those colours’ roads in Raffaele’s works. Roads, tracks, meadows, rivers, courses, railways, canals, tracings, paths, lanes which show and paint the eyes’ path and guide the heart’s trip.

Details

Francesco Tedeschi

CONTINUUM…

“…Continuum…”, like a development with no interruptions, where space and time get combined.
“…Continuum…”, like a slow movement, made of barely  visible metamorphosis of light and colour. ”
“…Continuum…”, like something intangible, between the appearance to the presence and the persistence of a hidden and nearly secret life.
“…Continuum…”, like the awareness of the “continuity” of a tradition, the tradition of painting which doesn’t necessarily have to be new or amazing.

Details

Claudio Cerritelli

IL VOLTO DELL’ANIMA

1. Le porte del silenzio, la coscienza del colore (1989-1993)

Come in uno slancio verso uno spazio sconfinato la ricerca di Raffaele Cioffi offre i primi segnali di luce alla fine degli anni Ottanta, con un gruppo di tele che si staccano dalle forme figurative che costituiscono l’approccio iniziale della sua pittura.

Come avviene in questi casi, il periodo di formazione di un giovane pittore è sempre un laboratorio istintivo di forme che si accavallano, di ipotesi che si rincorrono, di progetti che si sviluppano  prima di giungere ad una convincente scelta di campo.

Details